Ostetricia

Displasia Campomelica OMIM 114290

Displasia Campomelica    OMIM 114290

E' una displasia scheletrica caratterizzata da nanismo rizomelico con incurvamento del femore e della tibia. Si associano dismorfismo facciale (con micrognazia e palatoschisi), ipoplasia toracica  con coste corte (di solito sono presenti 11 paia di coste), ambiguità dei genitali fino al sex reversal (cariotipo maschile con fenotipo femminile); frequente è l'ipoplasia della fibula; si evidenzia inoltre piede torto, idrocefalia, macrocefalia.  

Il termine Campomelia o Camptomelia si riferisce alla caratteristica peculiare di questa patologia e cioè alle ossa lunghe "curve".

Caratteristicamente il femore è curvo anteriormente.

Dal punto di vista diagnostico la caratteristica più importante e significativa è infatti l'incurvamento del femore e della tibia; una caratteristica unica, ricorrente nel 75% dei feti affetti, è la presenza di un cariotipo di tipo maschile con genitali ambigui o femminili. 

Eziologia: mutazione del gene SOX-9 codificante la proteina SRY- box9 presente nel testicolo e nello scheletro; il gene SOX-9  appare fondamentale per la differenziazione testicolare.
Incidenza: rara (0.2/10.000 nati)
Outcome: è spesso letale nella prima infanzia, anche se sono stati riportati alcuni casi di sopravvivenza; la causa della morte è il distress respiratorio. 

DIAGNOSI DIFFERENZIALE: 1) Osteogenesi Imperfetta tipo I, III, IV (forme non letali) dove a volte non vi sono fratture e si verifica solo incurvamento delle ossa come nella displasia campomelica; può aiutare la ipomineralizzazione del calvario nella osteogenesi; 2) Displasia Tanatofora dove non vi è l’incurvamento della tibia e non vi sono le coste corte.

 Prognosi                                                                                                                                                                                               
Letale in epoca neonatale o infantile per insufficienza respiratoria.

Management
accurato studio ecografico
consulenza genetica
se non interruzione di gravidanza il management ostetrico è invariato.

Rischio di ricorrenza
La maggior parte è dovuta a mutazioni de novo autosomiche dominanti del gene SOX9. Sono state descritte anche forme autosomiche recessive.

Bibliografia
Dagna Bricarelli, F., Fraccaro, M., Lindsten, et al:  Sex-reversed XY females with campomelic dysplasia are H-Y negative. Hum. Genet. 57: 15-22, 1981. [
Foster, J. W., Dominguez-Steglich, M. A., et al: Campomelic dysplasia and autosomal sex reversal caused by mutations in an SRY-related gene. Nature 372: 525-530, 1994. 
Friedrich, U., Schaefer, E., Meinecke, P. Campomelic dysplasia without overt campomelia. Clin. Dysmorph. 1: 172-178, 1992.
Glass, R. B. J., Rosenbaum, K. N. Acampomelic campomelic dysplasia: further radiographic variations. Am. J. Med. Genet. 69: 29-32, 1997.
Hall, B., Spranger, J. W. Campomelic dysplasia: further elucidation of a distinct entity. Am. J. Dis. Child. 134: 285-289, 1980.
Leipoldt, M., Erdel, M., Bien-Willner, et al: Familial acampomelic form of campomelic dysplasia caused by a 960 kb deletion upstream of SOX9. Am. J. Med. Genet. 149A: 1183-1189, 2009.
Maroteaux, P., Spranger, J. W., Opitz, J. M., et al: Le syndrome campomelique. Presse Med. 22: 1157-1162, 1971.
Moedjono, S. J., Crandall, B. F., Sparkes, R. S.,et al: The campomelic syndrome in a singleton and monozygotic twins. Clin. Genet. 18: 397-401, 1980.
Olney, P. N., Kean, L. S., Graham, D., Elsas, L. J., May, K. M. Campomelic syndrome and deletion of SOX9. Am. J. Med. Genet. 84: 20-24, 1999.
Ozkilic, A., Seven, M., Yuksel, A. A case of acampomelic campomelic dysplasia. Genet. Counsel. 13: 23-28, 2002.
Rodriguez, J. I. Vascular anomalies in campomelic syndrome. Am. J. Med. Genet. 46: 185-192, 1993.
Wagner, T., Wirth, J., Meyer, J., et al: Autosomal sex reversal and campomelic dysplasia are caused by mutations in and around the SRY-related gene SOX9. Cell 79: 1111-1120, 1994. 


Aggiornamenti



Med 2000 - Via Nazionale Appia 197, 81022 Casagiove (CE)
Tel: 0823 493548 - 0823 494944 (4 linee) | Fax: 0823 1833735 | E-mail: info@med2000eco.it | P.Iva 02723040610

Web agency: Bitmatica.it